domenica , giugno 25 2017
Home / Mobile / Android / Anbox: App Android native su Ubuntu
andbox_banner

Anbox: App Android native su Ubuntu

Da anni, ci sono ormai in giro soluzioni, più o meno efficaci, per permettere il funzionamento delle applicazioni Android sui sistemi Windows e recentemente anche su Chrome OS.

Sui sistemi GNU/Linux esistono anche soluzioni come Shashlik or Genimobile ma l’applicazione di cui andiamo a parlare adesso ha qualcosa in più, che la porta veramente a rappresentare un passo avanti importante nell’integrazione tra la nostra Linux box e Android.

Anbox, infatti a differenza di Shashlik e Genimobile non usa un emulatore per eseguire l’ambiente Android.

Normalmente l’emulatore crea un intero sistema emulato che ha il proprio kernel, le proprie librerie ecc., mentre Anbox permette di avviare un sistema Android utilizzando lo stesso kernel del sistema operativo host.

Quindi non è necessario nessun layer di emulazione, che tradotto in modo più semplificato sta ad indicare che il sistema operativo Android gira direttamente sul nostro hardware.

Questo approccio permette una migliore integrazione con il sistema operativo host.

Un approccio del genere è pensabile comunque solo sui sistemi GNU/Linux in quanto condividono lo stesso kernel Linux con Android.

Il progetto è ancora in fase embrionale (alpha) e quindi non è stabile e manca anche un modo semplice per installare le app, ma il progetto è molto promettente.

Attualmente è possibile installare Anbox solo sui sistemi operativi del pinguino che offrono il supporto per i pacchetti SNAP,fondamentalmente quindi quasi solo su Ubuntu.

Se volete installare Anbox sul vostro PC con Ubuntu, vi basta aprire il terminale e digitare il comando:

sudo snap install --classic anbox-installer && anbox-installer

Per poter installare una applicazione Android su Anbox dovrete ricorrere ad ADB e al terminale, tramite il comando:

adb install nomeapp.apk

Se il progetto vi interessa potete trovare maggiori informazioni sul sito ufficiale e visionare o contribuire allo sviluppo del codice su Github.

Il progetto è completamente open source e il codice è rilasciato principalmente con la licenza GPLv3 e alcune parti con licenza Apache.

Inoltre qui sotto potete vedere un video di Anbox in azione.

About Giuseppe Pignataro

GNU/Linux Jedi and Technology Lover. I collaborate on different open/free software project. Member of EFF and Libreitalia. Network and Sys Admin.

Check Also

Swap file ubuntu

Come Windows, anche Ubuntu 17.04 usa un file di swap

Se avete scaricato e installato l’ultima versione di Ubuntu, la 17.04, una delle nuove caratteristiche …